In memoria di Mirko Madolini, Amico, Speleologo ed Esploratore.

.
.
Che la terra ti sia lieve.
Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su In memoria di Mirko Madolini, Amico, Speleologo ed Esploratore.

Percorso Formativo per la conoscenza del mondo speleologico – UTEC Narni e GSTA Cesi

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Percorso Formativo per la conoscenza del mondo speleologico – UTEC Narni e GSTA Cesi

GSGT – Escursione monte Penna – Fosso Cannuine

 

Pubblicato in Campi Speleo, Escursioni, News | Commenti disabilitati su GSGT – Escursione monte Penna – Fosso Cannuine

Raduno nazionale di Costacciaro 2023 conosciamo gli organizzatori e l’Umbria

 

Il raduno nazionale di speleologia quest’anno si svolgerà a Costacciaro (PG) e sarà un ‘Ritorno al Futuro’. Abbiamo incontrato per voi Luca Bussolati organizzatore del raduno e presidente della Federazione Umbra Gruppi Speleologici

Dall’1 al 5 Novembre l’Italia Speleologica tornerà dopo tanti anni a Costacciaro (PG) all’ombra del Monte Cucco, dove nel 1980 si è svolto il primo raduno nazionale di speleologia. Per un decennio Costacciaro ha ospitato il raduno nazionale da poche centinaia di partecipanti delle prime edizioni, agli oltre mille speleologi delle ultime edizioni.

Molte cose sono cambiate da allora, in Umbria e nel resto d’Italia, sono cambiati usi e costumi, modi e pensieri. Solo le grotte sono rimaste le stesse.

Andiamo quindi a conoscere Luca Bussolati, perugino, Presidente della FUGS Federazione Umbra Gruppi Speleologici e ideatore, promotore e organizzatore principale del raduno nazionale di speleologia ‘Costacciaro 2023 ‘Ritorno al Futuro’

Luca, Come hai scoperto la passione per la speleologia e cosa ti ha spinto a diventare presidente della FUGS?

Sono da sempre un amante della montagna, e come tanti bambini ho avuto la fortuna di imbattermi nel celebre romanzo scritto da Jules Verne, ad un certo punto della mia vita ho voluto avventurarmi con un gruppo di amici in questi abissi che rappresentano la forma negativa delle montagne per iniziare il mio Viaggio al centro della terra…purtroppo allora ancora lontano dai principi delle nostre scuole di speleologia.

La Federazione Umbra dei gruppi Speleologici nella mia visione rappresenta “l’essenza” della speleologia Umbra, un vero team di “Scienziati” provenienti dai 12 gruppi federati che uniscono le proprie capacità e collaborazioni.

Un grande gruppo nei gruppi.

Quali sono i principali obiettivi della FUGS e come li state perseguendo?

La Fugs con il suo nuovo assetto si è organizzata in gruppi di lavoro che stanno portando avanti numerosi progetti.

Il catasto regionale è il nostro fiore all’occhiello, in continuo aggiornamento alla soglia delle 1000 grotte.

Il gruppo biospeleo sta affrontando importantissimi temi: studi sul Niphargus affiancati dal gruppo Geologico e scientifico, Speleo Archeologia e cavità artificiali, la speleoteca regionale ed il gruppo logistico che nei prossimi giorni ha l’onore di presentare il prossimo raduno internazionale di Speleologia “Costacciaro 2023 ritorno al futuro”.

Quali sono le principali sfide che la speleologia affronta oggi e come la FUGS sta cercando di farvi fronte?

La sfida più grande era quella di mettere insieme tutte le realtà speleologiche regionali, e con estremo piacere posso ammettere che ci siamo riusciti, La Federazione è formata da un vero grande gruppo di lavoro.

Quali sono i vantaggi di organizzare il Raduno Nazionale di Speleologia a Costacciaro, dove sono stati organizzati i primi 12 raduni nazionali di speleologia negli anni ’80?

Il vero ed unico vantaggio è quello di avere l’onore ed il piacere di riportare a Costacciaro il raduno Internazionale, suo luogo di origine, immersi in un parco naturale con la grotta che ha segnato la storia della speleologia Italiana.

Non esistono altri vantaggi, non siamo ristoratori ne organizzatori di sagre! Abbiamo deciso di metterci in gioco per organizzare un evento unico e ricco di cultura.

Quali saranno le principali attività del Raduno Nazionale di Speleologia 2023 e cosa ne rende particolare l’edizione ‘Ritorno al Futuro’?

Cinque temi per cinque giornate di raduno, ma per i dettagli dobbiamo aspettare qualche giorno che sarà pubblicato il sito!

Un vero tuffo nel passato per rivivere la location dove si è svolto il primo raduno nel 1980 fino ad arrivare alle nuove frontiere della speleologia…. che si spingono al di fuori dell’orbita terrestre…..

Ora ti faccio alcune domande sull’organizzazione del raduno:

Quali sono i principali ostacoli che avete dovuto superare nell’organizzazione del Raduno Nazionale di Speleologia 2023 e come li avete affrontati?

Per il momento non abbiamo trovato ostacoli, ci siamo messi in gioco consapevoli che abbiamo bisogno di tutta la comunità speleologica che dovrà aiutarci a rendere l’evento unico.

Quali sono le principali difficoltà che gli speleologi dovranno affrontare durante le escursioni programmate e come ne avete tenuto conto nell’organizzazione?

Gli speleologi non parlano di difficolta! Si confrontano semplicemente su come affrontare le esplorazioni e su come passare la nuova strettoia!!

Come avete gestito la logistica per ospitare tutti i partecipanti al raduno e quali sono le opzioni disponibili per il pernottamento? I numeri dei raduni anni 80 contavano alcune centinaia di partecipanti, oggi possiamo parlare di qualche migliaia….

Siamo tutti consapevoli che non ci troviamo al centro di Milano e di Roma e quindi abbiamo cercato di censire tutti i livelli di accoglienza dislocati nel territorio con Hotel, Country House, B&B, Affittacamere, Ostelli, Conventi, Agriturismi, Campeggi, appartamenti privati ad uso turistico, Aree sosta e free camping areas.

C’è posto per tutti, basta solo trovare la giusta dimensione.

Quali sono le misure di sicurezza che avete adottato per garantire la sicurezza dei partecipanti al raduno?

‘Abbiamo deciso di fare un evento Alcool free….!!!!!

Scherzi a parte, abbiamo collaborato con il comune di Costacciaro rendendo fruibili gli spazi che garantiranno al meglio la gestione degli eventi.

Quali sono le aspettative della FUGS riguardo al numero di partecipanti al Raduno Nazionale di Speleologia 2023 e come state promuovendo l’evento?

Vorrei non parlare di numeri, ma radunare l’intero mondo speleologico Italiano, parte di quello Europeo e con tanti ospiti internazionali.

Quali sono le principali caratteristiche delle grotte che verranno esplorate durante il raduno e quali sono le più interessanti?

Il parco del Monte Cucco ospita tipologie di grotte con grandi caratteristiche e differenti genesi, con profondità e difficoltà per tutti i gusti.

Quali sono i requisiti necessari per partecipare alle escursioni in grotta durante il raduno e come state gestendo la selezione dei partecipanti?

Abbiamo varie tipologie di escursione in grotta accompagnati da professionisti, alcune rivolte addirittura alle famiglie con percorsi turistici che non richiedono nessuna competenza.

Per le escursioni in zone profonde ovviamente è necessario aver frequentato almeno un corso di introduzione alla speleologia o avere accertata e certificata autonomia di progressione.

Quali sono le iniziative della FUGS per promuovere la speleologia tra i giovani e come state coinvolgendo le scuole nell’organizzazione del raduno?

Sarà coinvolta l’intera comunità e gli studenti di Costacciaro che parteciperanno ad un grande progetto che gestirà tanti laboratori durante il raduno.

Quali sono le prospettive future della speleologia in Italia e come la FUGS sta lavorando per promuoverla e svilupparla?

Questo evento ne è testimone, vogliamo abbattere i confini regionali per creare condivisione di informazioni e formazione per tutta la comunità speleologica.

Quali sono le iniziative della FUGS per proteggere l’ambiente naturale delle grotte e come state sensibilizzando i partecipanti del raduno su questo tema?

Stiamo tentando di fare un evento a zero emissioni…con il pensiero di sensibilizzare i partecipanti per l’outdoor tanto come per l’ambiente ipogeo.

Quali sono i criteri per la scelta dei relatori che parteciperanno alle conferenze durante il raduno e quali temi verranno affrontati?

Stiamo lavorando per portare tanta cultura, gli ospiti ad oggi accreditati sono di rilevanza mondiale…

Ci vediamo a Costacciaro! Dall’1 al 5 Novembre 2023! Maggiori info molto presto sul sito internet di prossima pubblicazione!

Sorgente: Raduno nazionale di Costacciaro 2023 conosciamo gli organizzatori e l’Umbria

Pubblicato in News, Raduni Speleo | Commenti disabilitati su Raduno nazionale di Costacciaro 2023 conosciamo gli organizzatori e l’Umbria

INCONTRO FORMATIVO SULLA SPELEOLOGIA URBANA UMBRA

 

INCONTRO FORMATIVO SULLA SPELEOLOGIA URBANA UMBRA
promosso dal gruppo lavoro speleo archeologia & cavità artificiali

CORSO DI II LIVELLO DELLA FEDERAZIONE UMBRA GRUPPI SPELEOLOGICI

Narni – Abbazia di San Cassiano 42°31’26,68 N – 12°30’29,82 E
27 e 28 Maggio 2023

SABATO 27 MAGGIO 2023
10:00 – 10:30
Caffè di benvenuto
Dalla scoperta al rilievo
10:30 – 11:00
La speleologia urbana in Umbria: storia e prospettive
Virgilio Pendola CR SSI Umbria (Presidente GS UTEC Narni)
10:30 – 13:00
Metodologia di rilievo tradizionale con strumenti topografici
Rilievo 3D con IPhone, Lidar e nuvola di punti
Rilievo con fotogrammetria
Docenti: Paolo Boccaccini QSS CAI (GGP CAI Terni), Andrea Scatolini AI
SSI (GS UTEC Narni, La Scintilena), Mirko Madolini ISS CAI (GGP CAI
Terni).
13:00 – 14:00
Pausa Pranzo
Il catasto regionale: funzionamento e scheda tecnica
15:00 – 18:30
Classificazione e tipologia delle cavità artificiali
Catasto regionale umbro: la scheda di accatastamento
Docenti: Roberto Nini ISCA SSI (GS UTEC Narni Presidente Narni
Sotterranea), Samantha Mattioli PhD AI SSI (GS Utec Narni)
In serata
Proiezione di filmati inerenti alle cavità artificiali

DOMENICA 28 MAGGIO 2023
8:30 -09:00
Colazione
Cavità artificiali: aspetti particolari
09:00 – 12:00
Speleo archeologia: un metodo di ricerca/ come, quando, perché
Gli ipogei artificiali: la scoperta, la documentazione e lo studio delle cavità
con interesse storico, archeologico, geologico e antropologico
Immersione in ambienti confinati e sommersi: l’esperienza degli speleo-sub
umbri
Docenti: Federico Spiganti (Presidente Todi Sotterranea), Virgilio Pendola
CR SSI Umbria (Presidente GS UTEC Narni), Maurizio Todini istruttore
sommozzatore nazionale di PC FIPSAS.
12:00 -13:00 Dibattito finale
13:00 Pranzo a buffet
14:30 Escursioni facoltative
a) Futuro parco geominerario delle gole del Nera
b) Antico acquedotto di San Flaviano a Montefiascone (sono richiesti
casco e tuta speleo)

Quota di iscrizione: 10 €
Vitto e alloggio dalla mattina del 27 maggio fino al pranzo del 28 maggio: 35 €
È richiesto il sacco a pelo per il pernottamento sulle brande delle camerate, bicchieretta e posate personali.

VOLANTINO IN PDF : Programma corso CA maggio 2023

Pubblicato in Convegni, Corsi Speleo, Documentazione, News | Commenti disabilitati su INCONTRO FORMATIVO SULLA SPELEOLOGIA URBANA UMBRA

Guida all’uso del catasto.

 

Come utilizzare il Catasto Speleologico Fugs.
Il punto di partenza è il sito della Federazione Speleo, fugs.it, due sono le possibilità: accesso al servizio per leggere i dati disponibili, per vedere tutte le grotte che voglio, o accesso per inserire dati e allegati. Nel primo caso, per avere accesso al catasto, serve trovare nella prima pagina di fugs.it “Funzionalità Catasto Speleologico Umbro” sulla destra e scorrere al bottone “Richiesta accesso al Catasto Speleo”, qui si può chiedere l’abilitazione, in pratica lasciare nome-gruppo-email e dopo verifica del curatore del catasto ottenere la pass per entrare nel programma. Per inserire dati e allegati si deve ancora entrare nel sito fugs.it e scorrere le Funzionalità Catasto, fino ai bottoni corrispondenti. Ci sono tre funzioni principali: inserimento di una nuova grotta, aggiornamenti per grotte già in catasto, inserimenti di allegati nel fascicolo di una grotta. Il tutto è abbastanza semplice una volta che ci si prende mano, magari con l’aiuto di chi già sa utilizzare il sistema.

1) Inserimento di una nuova grotta: servono il nome o i nomi della grotta, una descrizione sommaria, coordinate dell’ingresso (possibilmente gps), il comune e la località (monte/valle/fosso) in cui si apre, dati speleometrici (sviluppo e dislivello), per la sezione esplorazioni si chiede quando e chi l’ha trovata. Infine si compila una scheda d’informazioni tipo quella cartacea SSI che si usava un tempo, le informazioni chieste sono tante, si mette quello che si conosce e di cui si è sicuri. Se la grotta è in esplorazione e non voglio gente tra i piedi, le coordinate posso chiedere di oscurarle. Faccio errori? C’è tempo e modo di correggere, il sistema è aperto a integrazioni e correzioni. L’inserimento della grotta e i dati immessi saranno validati dal Curatore del Catasto o dai componenti del Gruppo di Lavoro abilitati a farlo.

2) Aggiornamenti per una grotta già catastata: se l’attività esplorativa e di ricerca arricchiscono le conoscenze in una grotta, possiamo inserire tutte queste informazioni: possiamo ricostruire accuratamente la storia esplorativa con date e nomi (un nuovo ramo, un nuovo fondo, una risalita… ma anche vecchie esplorazioni di cui trovo resoconti), possiamo inserire dati prodotti da studi di settore (biospeleologia, paleontologia, geologia, idrogeologia …), dati speleometrici aggiornati, coordinate gps mentre prima le avevo vecchie di quarant’anni. Possiamo anche inserire uscite ordinarie, non collegate a novità esplorative. Il sistema mi mette tutto in ordine cronologico e della mia grotta ho una scheda in continuo aggiornamento, non solo per vecchie e nuove esplorazioni, ma anche per la semplice frequentazione.

3) Allegati nel fascicolo grotta (per ogni inserimento il limite è di 3 allegati per un totale di MB): avrete notato che finora non ho parlato di rilievi. Il rilievo lo metto come allegato, mi chiede data, chi lo ha disegnato, chi ha preso i dati, gli strumenti che ho utilizzato. Nel tempo ho più rilievi? Li metto tutti, e tutti compariranno nella scheda catastale, in fondo, mentre nella scheda sintetica mi appare l’ultimo. Anche le pubblicazioni posso allegare, articoli, estratti, manoscritti. Foto: posso inserire tutte quelle che voglio, sempre nei limite di un massimo di tre per inserimento, per complessivi 3 MB. Ho più foto? Faccio più inserimenti. Per le foto mi chiede data, autore (quando non lo so metto il nome del gruppo), consenso alla diffusione (altrimenti le foto, ma anche i rilievi e le pubblicazioni, non si vedono), e ora posso aggiungere, nelle note, anche i nomi di chi compare nelle foto. La foto non ritrae esseri umani, ma particolarità che voglio segnalare: posso farlo comunque nelle note. Altro allegato importante è la traccia per arrivare all’ingresso, anche qui c’è chi vi può dare consigli.
Insomma abbiamo uno strumento potente, non solo d’archiviazione, ma anche dinamico, che può seguire l’evoluzione delle conoscenze per una grotta, per tutte le grotte di un’area carsica, e questo strumento è di tutti, tanto più potente quanto più è utilizzato e aggiornato. Facciamone un buon uso, costa poco.

Vittorio Carini

Pubblicato in Documentazione, News | Commenti disabilitati su Guida all’uso del catasto.

Incontro nazionale di Speleologia “Scintilena & Friends” ecco il programma dal 3 al 5 Febbraio

 

Pronto il programma degli appuntamenti per l’incontro nazionale di Speleologia “Scintilena & Friends” che si svolgerà a Narni, dal 3 al 5 Febbraio 2023, in occasione dei 20 anni di pubblicazione di questo blog notiziario La Scintilena, una luce nel Buio.

Quella mattina del 3 febbraio 2003 non avrei mai immaginato tutto questo…

Andrea Scatolini

A Narni, dal 3 al 5 Febbraio 2023 si terrà l’incontro nazionale di Speleologia “Scintilena & Friends”, organizzato per festeggiare i 20 anni di attività del blog notiziario di speleologia “La Scintilena – Una Luce nel Buio”. La partecipazione all’evento è gratuita.

L’evento è patrocinato da:

Comune di Narni

UIS Union international de Speleologie

SSI Società Speleologica Italiana

Gruppo Regionale CAI Umbria

Associazione Tetide

Associazione Tutela Pipistrelli

FUGS Federazione Umbra Gruppi Speleologici

FSA Federazione Speleologica Abruzzese

FSS Federazione Speleologica Sarda

FSL Federazione Speleologica del Lazio

FSP Federazione Speleologica Pugliese

FSR-FVG federazione Speleologica Regionale Friuli Venezia Giulia

Organizzato in collaborazione con:

Gruppo Speleologico UTEC NARNI

Associazione Narni Sotterranea

Gruppo Speleologico C. Seppenhofer Gorizia

Sopra e Sotto il Carso

Speleocollezionisti

 

Di seguito il programma giornaliero:

Venerdì 3 Febbraio 2023 Sala Digipass – Piazza dei Priori, Narni

ore 16:00 – Saluti istituzionali

ore 17:00 – Apertura Incontro, 20 anni di Scintilena dal centro d’Italia al centro della Speleologia Andrea Scatolini La Scintilena

Ore 17:30 – Relazione Esplorazione nel viterbese dell’UTEC NARNI Virgilio Pendola, Gianluigi Monaldi UTEC NARNI

Ore 18:00 – Filmato Il Colle delle Grotte Paolo Boccaccini, Gruppo Grotte Pipistrelli CAI Terni

Ore 18:35 Talk Speleologi & Film: Lo straordinario ruolo degli speleologi nel film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino Nino Larocca, Gruppo Speleologico Sparviere Alessandria del Carretto CS

Ore 19:20 Filmato storico 4-11-1955 Trieste. a cura di Maurizio Tavagnutti GS C. Seppenhofer Gorizia

Cena all’Hostaria del Pozzo del Terziere Mezule

 

Sabato 4 febbraio 2023 Auditorium San Domenico – Via Mazzini, Narni

Ore 8:30 Scintilena da 20 anni una luce nel buio Andrea Scatolini La Scintilena

Ore 8:45 Esplorammo La Rete a cura di Fabio Siccardi, Stefano Olivucci, Graziano Ferrari “Gli interdetti”

Ore 9:30 Speleofotocontest a cura di Sandra Basilischi, Associazione Speleofotocontest

Ore 10:00 15 anni in grotta con la RAI – Raccontare le grotte su RAI 1 a cura di Daniela Pani

Ore 10:30 Animale di grotta del 2023 a cura di Giovanni Ragone, Gruppo Puglia Grotte

Ore 11:00 Pipistrelli & Speleologi una convivenza possibile a cura di Alessandra Tomassini, Tutela Pipistrelli

Ore 11:30 Geotritone in Umbria: Stato delle conoscenze e prospettive future a cura di Riccardo Mattea, Gruppo Grotte Pipistrelli CAI Terni

Ore 12:00 Yavnella La Venta, unica formica troglobia a cura di Luca Imperio, Team La Venta

Ore 12:15 Rifiuti Dirupanti nella Montagna Vicentina a cura di Claudio Barbato, Recuperanti di Montagne

Ore 12:45 Web App “Segnalazione grotte a rischio” Andrea Scatolini, Bruno Martini, UTEC Narni

Pausa pranzo

Ore 14:45 Filmato storico Esplorazione di un pozzo nei pressi di S. Giovanni del Timavo a cura di Maurizio Tavagnutti GS C. Seppenhofer

Ore 14:45 Talk Giulio Gecchele esploratore del Bifurto racconta Giulio Gecchele, Luca Imperio

Ore 15:15 Talk “Monte Nerone racconta” Marco Bani, Gruppo Speleologico Città di Castello

Ore 15:40 “Albori della speleologia a Monte Nerone” a cura di Rachele Fraternali, Banda del Buco

ore 16:10 La condotta degli innocenti – Frasassi a cura di Antonio Piazza, GS CAI Jesi

ore 16:40 Film Corchia – La Montagna Vuota con Roberto Tronconi e Franco Utili

Ore 17:40 Sulphur – Puglia Ricerche Subacquee in grotte sulfuree a cura di Raffaele Onorato, Centro di Speleologia Marina Apogon

ore 18:00 A caccia di Draghi: nuove grotte ipogeniche in Albania. a cura di Andrea Benassi

ore 18:40 Iran Salt Cave 2019 a cura di Luca Imperio Team La Venta

ore 19:00 International Expedition to the longest piping caves in the World – Southern Dead Sea, Israel Francesco Maurano, Speleomedit

ore 19:30  Presentazione Raduno Nazionale di Speleologia 2023 Costacciaro e attività della FUGS Federazione Umbra Gruppi Speleologici a cura di Luca Bussolati FUGS

Cena presso il ristorante “Trattoria Tiberina da Pistoni” Taizzano di Narni

 

Domenica 5 Febbraio 2023

Apertura percorso Avventura per grandi e piccini “Narni Adventures” alla cisterna medioevale di Piazza Garibaldi a cura di Roberto Nini, Narni Sotterranea

Accompagnamento alla risorgenza di Stifone e alle Miniere di ferro dello Stato Pontificio del 1700 a cura di Gianluigi Monaldi Guerriero e Maurizio Donzellini GS UTEC Narni

Accompagnamento alle Grotte dei Campacci di Marmore a cura di Carlo Gatti, Gruppo Grotte pipistrelli CAI Terni

Domenica 5 Febbraio 2023 Auditorium San Domenico – Via Mazzini, Narni

Ore 8:30 talk Il patrimonio ipogeo come veicolo di scoperta e valorizzazione dei territori, l’esempio di Narni Sotterranea a cura di Roberto Nini, UTEC Narni

Ore 9:00 SNSCA La scuola Nazionale di Speleologia in cavità artificiali della SSI a cura di Giovanni Belvederi, Maria Luisa Garberi, Società Speleologica Italiana

Ore 9:30 Miniere Abbandonate della Maiella a cura di Gabriele La Rovere GRAIM gruppo ricerche archeologia industriale Maiella

ore 10:20 Film “La Tomba” di Roberto Tronconi

ore 11:20 Biospeleologia e campionamenti a cura di Fulvio Cirocchi biospeleologo

ore 12:00 GIS + GPS + ARTVa nell’esplorazione della Grotta di San Giovanni d’Antro a cura di Maio Giuseppe Adriano Moro CSIF Circolo Speleologico Idrologico Friulano

ore 12:30 Dal 2012 10 anni di emozioni con Diversamente Speleo a cura di Alejandra Meda CAI TAM Abruzzo

Pausa pranzo

ore 14:30 Uomo di Altamura – ipotesi sulle cause della sua morte a cura di Giovanni Ragone CARS Altamura

ore 15:00 La Grotta Bella di Avigliano Umbro a cura di Maurizio Todini, Gruppo Speleologico Todi

ore 15:30 “Immergersi nella Storia” a cura di Mario Mazzoli, responsabile comunicazioni della Commissione Nazionale Speleosubacquea e Istruttore SNSS SSI

ore 16:15 WebGis delle cavità antropiche nel sottosuolo del centro storico di Perugia a cura di Lorenzo Palmucci, Gruppo Speleologico CAI Perugia

ore 17:00 Evoluzione di una cavità turistica: in grotta si va al buio, il caso della Grotta di Beatrice Cenci ed Ovito di Petrella e prospettive esplorative a cura di Gabriele Catoni, Shaka Zulu Subiaco

ore 17:30 Rilievo laser LIDAR con I-Phone Problemi e prospettive Andrea Scatolini, Roberto Pettirossi, Narni

 

Mostre e esposizioni:

Speleomedit, 

UPIX, 

Usi Impropri, 

SpeleoFotoContest i vincitori 2022, 

Speleocollezionismo, 

Cave Science Pills

“La Grotta delle Tassare”

Per la partecipazione alle cene, è necessario prenotare con un versamento su carta prepagata

Questo è l’IBAN della carta IT57G3253203200006571391905 intestato a “Giulio Foschi”.

Sulla causale scrivete quanti siete e per quale cena, ES_ Scatolini Andrea 1 venerdì, 2 sabato tot 75 euro

Incontro nazionale di Speleologia “Scintilena & Friends” ecco il programma dal 3 al 5 Febbraio

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Incontro nazionale di Speleologia “Scintilena & Friends” ecco il programma dal 3 al 5 Febbraio

CORSO OTTO – SPELEOLOGIA UMBRA 2023

 

Scarica volantino informazioni (PDF)

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su CORSO OTTO – SPELEOLOGIA UMBRA 2023

CORSO OTTO – SPELEOLOGIA UMBRA

 

 

SCARICA SCHEDA DETTAGLI ED ADESIONE: Aggiornamento_ISS_2022

Pubblicato in Corsi Speleo, News | Commenti disabilitati su CORSO OTTO – SPELEOLOGIA UMBRA

Assemblea FUGS 19-11-22 a Costacciaro (PG).

 

Buongiorno a Tutti,
Dopo il raduno esplorativo di Luglio torniamo ad incontrarci il 19 Novembre 2022 con l’assemblea/raduno della “Federazione Umbra Gruppi Speleologici” a Costacciaro (PG).
La partecipazione è aperta a Tutti, anche a coloro che sono appena usciti dai corsi di introduzione e vogliono affacciarsi alle realtà speoleologiche Regionali, con la possibilità di dare una mano nei Gruppi di Lavoro (Catasto, Scientifico, Biospeleologico, Comunicazione, Logistico, Speleoteca etc etc…

Ci saranno importanti decisioni da prendere per il programma delle attività 2023 e contiamo sulla massima partecipazione della Speleologia Umbra con le modalità di voto in essere da statuto FUGS.
La giornata sarà dedicata nella mattina all’assemblea ed una tavola rotonda dei gruppi di lavoro nel pomeriggio.

Ci fermeremo per un pranzo a buffet presso la nuova struttura ricettiva “La Casa nel Borgo” (ex cens) gestita dall’associazione “Tramontana” al prezzo simbolico di € 10.00 per persona.

Ci sarà possibilità per chi viene da più lontano di pernottare gratuitamente nella notte di venerdi’ nella stessa struttura che dispone di 50 posti letto.

A tal proposito vi chiedo gentilmente e celermente di compilare il modulo di Pre-Accredito (cliccando il link sottostante) per poterci contare ed organizzare.
Un caro saluto a Tutti

Luca Bussolati
Federazione Umbra Gruppi Speleologici

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdLsDRCNF7xDd8b9bBBnmpiZwjcrIYYFbhatwTHWsOhfVoTTA/viewform?usp=sf_link

 

 

Pubblicato in Convegni, News | Commenti disabilitati su Assemblea FUGS 19-11-22 a Costacciaro (PG).