RSS Scintilena

Ricerca nel sito

aprile: 2014
L M M G V S D
« ago    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Contattaci

Categorie

Tag

Catasto Speleo

Convegno Speleologia Umbra 2009

Gruppi speleo aderenti

Link utili

Raduni Speleo

Campo Cittareale 2014

CAMPO CITTAREALE 2014

Maggiori info sul sito dei Pipistrelli di Terni

http://www.pipistrellicaiterni.it/

Raccontando i Campi 2013

Vieni a raccontare o ad ascoltare le storie dei campi speleo esplorativi appena conclusi, o argomenti affini, e a vivere in modo conviviale due giornate dedicate alla speleologia esplorativa.

Noi ci saremo, racconteremo come comunicare di esplorazioni, di scoperte e di campi

 

14-15 Settembre 2013

CEN di  Bocca Serriola, Città di Castello (PG)

Raccontando i campi 2013

 

 

 

 

“ TODI SOTTERRANEA “ 1973-2013

40° anniversario della scoperta

Conferenza stampa

Todi, 13 maggio ore 17.30 , Palazzo Comunale – Sala della giunta

Presentazione degli eventi celebrativi che verranno svolti nel corso dell’anno.

 

Raramente quando compi un’azione quotidiana, pensi che sarà un momento eccezionale, ma per noi, un giorno qualunque del novembre del 1973, fu uno di quelli. Immaginare allora che la città così come la vivevamo quotidianamente, con le sue strade, i monumenti, le automobili, gli uomini, le luci ed i rumori, potesse essere percorsa anche ad un piano inferiore, fatto di arterie ramificate che come vene del corpo umano si diramano nel ventre del sottosuolo, era fuori dai nostri pensieri. Così iniziarono le esplorazioni sistematiche e dopo il totale oblio, cominciò a delinearsi l’esistenza di uno dei più antichi ed ingegnosi sistemi di drenaggio, trasporto e distribuzione delle acque del nostro paese. Cunicoli, gallerie, cisterne, sistemi spesso collegati tra loro da pozzi profondissimi e poi ancora centinaia di pozzi che funzionano come vasi comunicanti, luoghi immersi nel silenzio, disturbato solo dal ruscellamento dell’acqua, dallo svolazzare di qualche pipistrello o dall’ eco della vita esterna che filtra da qualche pertugio.

Opere sotterranee imponenti e complesse, progettate da maestranze dai saperi millenari e realizzate nel corso dei secoli fin dall’epoca romana, con il lavoro massacrante svolto da uomini donne e bambini in condizioni disumane oggi difficilmente immaginabili. Opere di ingegneria idraulica poste a difesa del suolo che hanno permesso l’accrescersi della città e la sua sopravvivenza nel corso di duemila anni di storia e nel futuro.

Un’altra grande scoperta, non meno importante, venne dalle ricerche storiche svolte negli archivi parallelamente alle esplorazioni. Da centinaia di faldoni, statuti comunali e pergamene conservati in diversi archivi storici, vennero in luce migliaia di notizie e documenti riguardanti le memorie, la realizzazione, l’uso e la manutenzione dell’intero sistema sotterraneo: manoscritti, mappe e progetti dal XIII° al XIX° secolo, un fondo tematico unico e di enorme importanza.

 

XX CORSO DI SPELEOLOGIA – GRUPPO SPELEOLOGICO CAI SPOLETO

Il Gruppo Speleologico CAI Spoleto, sotto l’egida della Scuola Nazionale di Speleologia del CAI, organizza il XX Corso di Introduzione alla Speleologia. L’obiettivo di tale corso è quello di dotare i suoi partecipanti di una base tecnica e culturale che permetta, nella massima sicurezza, di conoscere il mondo sotterraneo e la speleologia in tutti i suoi molteplici aspetti e scopi.
PROGRAMMA:
27/04 C/O SEDE CAI SPOLETO – Inaugurazione corso (ore 17.30) ;
28/04 PALESTRA ESTERNA SPOLETO (Giro dei Condotti) – Prove tecniche di progressione verticale (tutto il giorno);
02 o 03/05 C/O SEDE CAI SPOLETO – Lezione teorica (ore 21.15);
05/05 PALESTRA ESTERNA SPOLETO (Belvedere di Monteluco) – Progressione in parete, traversi, nodi (tutto il giorno);
09 o 10/05 C/O SEDE CAI SPOLETO – Lezione teorica (ore 21.15);
12/05 GROTTA DEL MEZZOGIORNO (Frasassi) – Traversata in discesa di una grotta (tutto il giorno);
16 o 17/05 C/O SEDE CAI SPOLETO – Lezione teorica (ore 21.15);
19/05 GROTTA DI MONTE CUCCO (Sigillo) – Progressione in un vasto e complesso sistema carsico (tutto il giorno);
23 o 24/05 C/O SEDE CAI SPOLETO – Lezione teorica (ore 21.15);
26/05 GROTTA DEL CHIOCCHIO (Spoleto) – Applicazione completa delle tecniche acquisite in una cavità ad andamento verticale (tutto il giorno);
01/06 CENA DI FINE CORSO C/o rifugio Casal del Piano in Valnerina – consegna degli attestati, possibile pernotto al rifugio;

Info e contatti sulla pagina facebook:
https://www.facebook.com/events/160637137427936/

CAMPO SPELEO DI CITTAREALE 3-4-5 MAGGIO 2013

Anche quest’anno parliamo del campo speleologico in Valle San Rufo, nel comune di Cittareale.

Noi del Gruppo Grotte Pipistrelli, stiamo lavorando alla logistica di questo evento: per domenica 5 maggio siamo in parte impegnati con l’ultima uscita del nostro corso che si svolgerà appunto nella grotta di Cittareale.

Questa sarà un’occasione per far conoscere ai nostri nuovi allievi agli amici degli altri gruppi, ormai ospiti abituali al campo.

L’organizzazione prevede il montaggio del tendone verde il venerdì mattina insieme ad alcuni teloni per garantire un posto al coperto per tutti in caso di maltempo.

La cucina del gruppo offrirà a tutti i partecipanti un piatto di pasta, pane vino e caffè per i tre giorni di permanenza.

Come programma il gruppo è intenzionato a proseguire nella sostituzione delle corde logore e nel rifacimento degli armi ormai datati situati lungo le principali direttrici della cavità. Per chi è intenzionato a scendere in profondità o vuole seguire itinerari alternativi metteremo a disposizione copie del rilievo.

Per il resto, se il tempo non farà capricci, vorremmo migliorare il record di partecipazione dello scorso anno che era di 120 persone.

Non aspettate per segnalare la vostra presenza.

Saluti a tutti dal presidente del GGP Paolo Boccaccini

 

Info : http://www.pipistrellicaiterni.it/

47° corso di introduzione alla speleologia GG Pipistrelli del CAI Terni

Come ogni anno il Gruppo Grotte Pipistrelli organizza un corso di introduzione alla Speleologia che si terrà dal 2 aprile al 5 maggio 2013. Il corso è diretto dall’Istruttore di Speleologia Flati Giorgio e svolto sotto l’egida della Scuola Nazionale di Speleologia del C.A.I. Durante le cinque lezioni teoriche e le cinque esercitazioni pratiche saranno evidenziati i vari aspetti e le tematiche connesse con l’attività speleologica. Scopo del corso è fornire ai partecipanti le nozioni tecniche e scientifiche necessarie per poter esplorare e conoscere l’ambiente ipogeo e soprattutto per godere da vicino delle bellezze naturali del mondo sotterraneo.
Termine iscrizioni martedì 02 aprile 2013 Minimo 5 – Massimo 20 partecipanti

Le lezioni teoriche si svolgeranno presso la sede del Gruppo “PIPISTRELLI” Sez. C.A.I. di Terni

PER INFO E ADESIONI GRUPPO GROTTE PIPISTRELLI CAI Sez. Terni
Via F.lli Cervi,31 – 05100 Terni
Sede GGP aperta Martedì e Venerdì dalle ore 21.15
Tel. 0744/286500
e.mail: pipistrelli(-at-)pipistrellicaiterni.it
Oppure telefonare ai seguenti numeri:
Giorgio 335/7116558
Paolo 335/7287872

Vi aspettiamo! GGP

Maggiori info : http://www.pipistrellicaiterni.it/

Diretta WEB TV da Vette in vista

GRAZIE AL CAOS  ED A SCINTILENA QUEST’ANNO IN VIA SPERIMENTALE PER VETTE IN VISTA SARANNO PRESENTATI ALCUNI APPUNTAMENTI IN DIRETTA WEB TV. DA NON PERDERE IL PROGRAMMA DI SABATO

 

è possibile interagire con la chat con i presenti (per domande e interventi da casa) CLICCANDO QUI’

IL PROGRAMMA DELLE DIRETTE WEB TV:

Giovedì 24 Gennaio
ore 17.30 IMMAGINI E PAROLE
Saluti all’autorità e associazioni /Intro

ore 18.00 “GHIACCIO BOLLENTE”
conferenza in colaborazione con Arpa Umbria

ore 21.15 “RISCALDAMENTO GLOBALE E DEGLACIAZIONE ALPINA: INFLUENZE SULL’ATTIVITA’ ALPINISTICA DEGLI ULTIMI DECENNI”
Francesco Rota Nodari

Venerdì 25 Gennaio
ore 21.30 Presentazione del libro “UNA CAMERON”
Incontro con l’autrice Emanuela Sebastiani

Sabato 26 Gennaio
ore 17.45 “UPSALA IL GHIACCIAIO CHE VIVE / TEPUI, ESPLORAZIONI ALLE PORTE DEL TEMPO”
di Tullio Bernabei e Giovanni badino / Associazione La Venta

ore 21.15 “PIANETA SOTTERRANEO”
Incontro con Tullio Bernabei e Giovanni Badino

Domenica 27 Gennaio
ore 16.00 “CORO TERRA MAIURA”
CAI Sezione di Terni “Stefano Zavka”

ore 16.30 Proiezione e premiazione
Concorso per opere video di montagna – 2^ edizione

ore 21.30 “LA MONTAGNA DEL DIO CANNIBALE”
Conferenza spettacolo di Duccio Canestrini

 

 

 

XI Corso sezionale di Speleologia – Gruppo Speleologico Stroncone

Il Gruppo Speleologico Stroncone

organizza

XI° Corso Sezionale di Speleologia

dal 25 gennaio al 14 aprile 2013

per maggiori informazioni vedi la locandina allegata

Lutto

Con un grande dolore nel cuore devo comunicare la scomparsa di un nostro amico.

Nella notte di ieri Cristiano Parasecolo, Istruttore Regionale Speleo del Soccorso, buon arrampicatore, ottimo forrista, uno dei migliori speleologi di tutta l’Umbria, colonna portante del SASU (Soccorso Alpino e Speleologico dell’Umbria), solare ed altruista, ma sopra ogni cosa un grande, grande amico di tutti, ci ha lasciati.

Incarnava il vero spirito di speleologo, sempre pronto a fare baldoria con chiunque, disponibile in ogni occasione.

Un cuore tenero, un sorriso caldo e accogliente, una mano sempre tesa verso l’altro.

 

Per chi vorrà dargli un ultimo saluto l’appuntamento è alle 14:00 di oggi, all’obitorio dell’Ospedale S. Maria della Misericordia di Perugia (Silvestrini).

Insieme andremo per l’ultimo viaggio verso il Cimitero di Ponte Valleceppi.

 

Un grande abbraccio a Silvia e al piccolo Giacomo.

 

Che la terra ti sia lieve, caro amico.

 

Letizia e Marco

 

Federazione Umbra Gruppi Speleologici

 

 

Il Rione Nidola

Mostra di Speleologia Urbana a Todi

Dal 6 Dicembre 2012 al 6 Gennaio 2013

Si intitolerà “L’aquila ed il suo nido: drenaggi di un quartiere medievale” e tratterà delle esplorazioni effettuate nei pozzi e nei cunicoli da parte degli Urban Divers ( Gruppo Speleologico di Todi e Scuola Tecnica Umbra Subacquei e Sommozzatori).

L”inaugurazione della mostra ci sarà il giorno mercoledì 5 dicembre 2012 alle ore 18,30 presso la Sala del Consiglio a Todi

Verifica per Istruttori Sezionali di Speleogia del CAI Umbria

l corso è organizzato dall’Organo Tecnico Territoriale Operativo Speleologia GR Umbria del Club Alpino Italiano sotto l’egida della Scuola
Nazionale di Speleologia del Club Alpino Italiano al fine di selezionare i futuri Istruttori Sezionali di Speleologia CAI attraverso prove pratiche e
teoriche volte a verificare l’idoneità del candidato a collaborare efficacemente nei Corsi di Introduzione alla Speleologia CAI.

 

 

XXXVIII Corso Sezionale di Introduzione alla Speleologia – GS CAI PG

Il Gruppo Speleologico CAI Perugia
organizza il
XXXVIII CORSO SEZIONALE di INTRODUZIONE ALLA SPELEOLOGIA
27 settembre – 28 ottobre 2012
II Corso intende presentare la speleologia nei suoi molteplici aspetti, tecnici, sportivi, culturali e naturalistici e si articolerà in 5 sessioni teoriche e 5 uscite pratiche che non presuppongono alcuna preparazione specifica.
È intento degli organizzatori favorire l’apprendimento delle più moderne tecniche di progressione in grotta ad andamento verticale e di divulgare le conoscenze scientifiche e naturalistiche riguardanti il fenomeno carsico.


Maggiori info : http://www.speleopg.it/

RACCONTANDO I CAMPI 2012

Cari spelei,
come già annunciato anche quest’anno ci ritroviamo al CEN di Bocca Serriola 
(Città di Castello) per “RACCONTANDO I CAMPI”. 
Le date sono 15 e 16 settembre. 
Chi volesse portare suggerimenti, idee per le due giornate può trovare già 
accoglienza al CEN sin dal venerdì. Lo spirito rimane quello di favorire lo 
spontaneismo di chi, arrivando da qualsiasi gruppo o parte d’Italia, voglia 
inventare iniziative culturali, tecniche, ludiche, conviviali o gastronomiche 
che possano arricchire la manifestazione.
Il sabato sera verrà riservato per i racconti dai campi esplorativi, con 
qualsiasi mezzo, non escluso il semplice racconto orale, e possibile, in 
certi casi auspicabile, anche con materiale non ancora montato organicamente, in 
nome di una coinvolgente freschezza e informalità della narrazione.
Pensiamo anche di confermare la “gara” domenicale di progressione in 
strettoia e su corda contrappuntata da quiz di cultura speleologica che premiano chi 
risponde velocemente e penalizzano, nei tempi, chi non sappia rispondere. Un 
paio di prosciutti spetteranno ai vincitori anche quest’anno. E’ disponibile 
anche la torre di arrampicata.
E mi raccomando, venite anche solo ad incontrare amici e ad ascoltare!
Pernottamento nei letti del CEN in sacco a pelo e possibilità di campeggiare 
all'esterno, per chi lo preferisca.
I costi rispondono alla vecchia e spartana tradizione speleologica, 
corrispondenti a una colletta per rientrare nelle spese. 

(Si prevedono aggiornamenti dalle esplorazioni della Grotta di Monte Cucco, 
interne ed esterne))

Marco, Lello, Pesce & C.

Presentazione libro “Cose de’ Pazzi – Grotte e vedute dei dintorni dell’antica Civitella”


Speleoclub Orvieto, Sergio Trippini Stampe Antiche, Comune di Baschi (TR)
invitano il giorno venerdì 22 giugno 2012 ore 18.30
Civitella del Lago – piazza Belvedere
alla presentazione del libro
“Cose de’ Pazzi Grotte e vedute dei dintorni dell’antica Civitella”

Terni 1944. Storie di guerra, Resistenza, Liberazione

Sabato 9 giugno 2012

il Gruppo Grotte Pipistrelli e il Club Alpino Italiano di Terni,

in collaborazione con il Comune di Terni, la Biblioteca Comunale, l’Arci e l’A.N.P.I,

organizza una visita guidata ai rifugi antiaerei della città di Terni articolata in due itinerari

 

Maggiori informazioni nel sito :

http://www.pipistrellicaiterni.it/

CAMPO 1° MAGGIO- Cittareale 28-29-30 Aprile/ 1° Maggio 2012

Il Gruppo Grotte Pipistrelli sta organizzando anche quest’anno il tradizionale campo speleologico a Cittareale, occasione per gli speleologi umbri e non solo, per andare in grotta insieme, fare escursionismo risalendo Valle San Rufo fino alla cima di Monte Pozzoni, sedere ad un tavolo a fine giornata stanchi e sporchi, progettare, scherzare…. Il Gruppo Grotte Pipistrelli crede in tutto questo!! Il Campo verrà montato nella mattinata del 28 aprile e smontato nel primo pomeriggio del 1° maggio, vi chiediamo di inviarci prima possibile la vostra adesione per organizzarci al meglio tramite mail ( pipistrelli (at)pipistrellicaiterni.it o lasciando un messaggio nella pagina contatti del sito) Siamo a circa a 1.100 mt slm. (abbigliamento adeguato!!) e l’ingresso grotta è situato 150 mt più in alto rispetto al campo, al termine del prato e dentro il bosco a ridosso della prime rocce. Il GGP mette a disposizione il solito tendone verde Montana come mensa e un secondo tendone più piccolo per potersi cambiare all’uscita dalla grotta anche di notte. Per l’occasione riaprirà la trattoria speleo ” Dal Pota” curata dal cuoco Silvano con i suoi assistenti. C’è acqua a disposizione per tutti data la vicinanza del fontanile di Valle San Rufo, sono vietati i fuochi mentre è consentito solo quello all’interno del campo. CHI NON COMUNICA PREVENTIVAMENTE LA PARTECIPAZIONE NON MANGIA!!!!!!! L’organizzazione offrirà pasta, vino e caffè, per il resto ognuno dovrà provvedere per conto proprio. Se il tempo lo permetterà, la nostra idea è quella di rivedere subito all’uscita dalla grotta le immagini prese all’interno, dato che ormai ognuno di noi possiede una fotocamera o telecamera digitale. Stiamo organizzando il tendone con generatore elettrico per proiettare immagini e video da dvd, notebook e similari, per cui i partecipanti sono invitati a portare documentazione del lavoro svolto nei gruppi di appartenenza. Per il pernottamento è possibile montare tende e sostare con camper e roulotte, valgono però le regole del buon senso per non lasciare rifiuti e non danneggiare il prato. Dato che il GGP ha la responsabilità del posto nei confronti del Corpo Forestale e del Comune i partecipanti si dovranno attenere alle indicazioni date dai soci in merito al parcheggio auto e montaggio tende. Il posto è facilmente raggiungibile e solo l’ultimo tratto di strada è bianca, in salita con buche. Per chi viene dalle Marche (zona Amatrice) e da Antrodoco (RI), l’uscita di riferimento dalla statale è quella di Cittareale. Dopo aver attraversato il paese e costeggiato la Rocca, si prosegue per circa 3 km seguendo sempre la strada asfaltata che risale la valle tagliando sul lato destro. Quando la strada curva a sinistra attraversando la valle e appena superato il ponte sul fiume Velino (che lì è poco più di un torrente) si gira subito a destra imboccando la strada bianca in salita e siete quindi in prossimità del campo.
In allegato le cartine con le indicazioni stradali
Vi aspettiamo!
Il presidente del GGP Paolo Boccaccini

Visualizza

Visualizza Campo Speleo Cittareale in una mappa di dimensioni maggiori

XIX Corso Introduzione alla Speleologia Gruppo Speleologico CAI Spoleto

Il Gruppo Speleologico CAI di Spoleto

organizza il

XIX Corso di Introduzione alla Speleologia

dal 05 Maggio al 03 Giugno 2012.

Scarica il programma qui

PER INFO è possibile inviare un’email a gruppospeleospoleto( at )gmail.com ,
recarsi alla sede C.A.I. di Spoleto situata a Piazzale Polvani n°8 ( sopra la stazione )
aperta ogni venerdì dalle 18.00 alle 20.00 oppure telefonare al 3386862178.

Campo Speleo Città Reale – Pipistrelli CAI Terni

CAMPO SPELEO CITTAREALE 2012
28-29-30 APRILE- 1° MAGGIO
CITTAREALE (Ri), Valle San Rufo

Il Gruppo Grotte Pipistrelli CAI Terni anche quest’anno organizza il tradizionale campo speleologico ed estende l’invito agli altri gruppi speleo. Con l’intenzione di ampliare la partecipazione,comunichiamo volutamente in anticipo la data di questo evento. Farà seguito nelle prossime settimane un nuovo comunicato con notizie più dettagliate in merito alla logistica e il programma delle attività. Il GGP garantirà
un minimo di vitto ai partecipanti e chiediamo quindi una conferma della partecipazione, una vostra comunicazione per rendere possibile l’organizzazione di questo campo tramite mail

pipistrelli( at )pipistrellicaiterni.it

o lasciando un messaggio nella pagina contatti del sito http://www.pipistrellicaiterni.it/
Il consiglio del GGP

Su RAI Storia venerdì 16 i Sotterranei di Narni

“ALLA RICERCA DELLA VERITÀ”
IL FILM DOCUMENTARIO SU RAI STORIA, Canale 54 del Digitale Terrestre

Il film documentario “Alla ricerca della verità”, prodotto dall’Associazione Culturale Subterranea per raccontare le vicende legate alla Narni Sotterranea, verrà trasmesso su RAI Storia il prossimo venerdì 16 marzo 2012 alle ore 23.
Dopo il grande successo ottenuto alla prima nazionale lo scorso 4 dicembre, presso il cinema Monicelli a Narni, quando oltre 1000 persone applaudirono le immagini proiettate sul grande schermo, ora il filmato, girato in HD, della durata di 58 minuti, sottotitolato in inglese, è stato chiesto dall’emittente televisiva nazionale per essere trasmesso in una serie di puntate sull’inquisizione.
Il film documentario ripercorre tutti gli avvenimenti che portarono alla scoperta della verità sui sotterranei ritrovati dal Gruppo Speleologico UTEC Narni nel 1979; esso contiene le interviste ai protagonisti e le ricostruzioni storiche degli eventi che hanno contraddistinto l’attività del Sant’Uffizio nel XVIII secolo ma soprattutto cercano di fare luce sulla vita di Giuseppe Andrea Lombardini, il prigioniero che lasciò i numerosi graffiti nella ormai famosa cella.

Alla ricerca della verità

Guarda il Trailer de “Alla Ricerca della Verità”

Recensione personale di Andrea Scatolini al documentario
Mi sento molto coinvolto in questo progetto, naturalmente perchè faccio parte del cast e sono intervistato, ma soprattutto perchè i Sotterranei di San Domenico di Narni fanno parte della storia del mio Gruppo Speleologico UTEC NARNI e in parte anche della mia attività speleologica. La scoperta dei sotterranei, quando ancora non facevo parte del gruppo, l’apertura al pubblico con visite guidate, il successivo passaggio di gestione dall’UTEC all’Associazione Subterranea, i tanti interrogativi che emergevano nella lettura dei graffiti costituiscono una vero “case of study”: Le prime esplorazioni furono sicuramente casuali, ma non troppo, visto che l’UTEC era alla ricerca di cavità artificiali nel centro storico, andando ad ispezionare le pareti della rupe di Narni in cerca di condotti di “troppo pieno”. Seguirono ricerche in archivio, continue da parte di Roberto Nini che è quello che racconta la storia nel documentario in prima persona, forse una voce narrante esterna avrebbe spersonalizzato un pò il racconto, ma Roberto è anche quello che ha sempre creduto nel progetto, portandolo avanti in prima persona, investendo tempo libero e interesse. Insieme a lui molti giovani appassionati si sono avvicendati sia nella gestione delle visite guidate che nelle ricerche storiche e bibliografiche e non tutti purtroppo sono ricordati nel documentario.
Molte scoperte sono avvenute in maniera quasi casuale e la chiave di volta delle nuove ricerche sono stati i visitatori, che si sono proposti nella ricerca della verità, secondo le loro competenze e le loro possibilità, dando modo alla storia di evolversi e di giungere a conclusione.
Dal punto di vista mio personale il documentario ripercorre in maniera abbastanza corretta le fasi della ricerca, senza caricare il film di inutili suspance e attese o interrogativi che tengono sul filo del rasoio lo spettatore; La storia si alterna tra presente e passato con credibilità anche quando si parla di fantasmi e presenze: posso dire per esperienza diretta che non c’è alcuna finzione e che non tutti gli avvenimenti “strani” sono stati raccontati, per non indebolire la serietà del documento. Di documento infatti si tratta, visto che porta alla luce fatti e avvenimenti di un periodo storico poco conosciuto sia per la nostra città che per lo Stato Pontificio in genere.
Un’altra nota importante è che tutta la vicenda “sotterranei” è supportata da centinaia di persone che in comune hanno il fatto di conoscere Roberto Nini: Dagli scopritori, ai ricercatori, ai ragazzi che gestiscono le visite, ai 150 volontari che si sono dati disponibili per la realizzazione del film, c’è una intera comunità di persone che gratuitamente nel corso degli anni hanno dato il proprio piccolo e grande contributo, e arrivare in TV a RAI Storia con un documento serio e reale, e non con un un filmetto da SKY o con una trasmissione tipo Misteri, Vojager o altra robetta, è il coronamento di tanti anni di impegno e lavoro, è il ringraziamento per tutte le persone che in qualche modo ci hanno creduto. E’ l’occasione questa per ricordare un tema a me caro, quello secondo cui il motore della Storia non sono i grandi personaggi, i conquistatori, i re, soprattutto oggi come oggi gli incapaci politici e amministratori, ma il vero asse portante e cuore pulsante della società sono le persone comuni, molto spesso straordinarie nella loro quotidianeità, che nell’inseguimento di un sogno e delle loro passioni portano cultura, ricchezza e conoscenza: i piccoli ingranaggi del mondo, gli Hobbit del Signore degli Anelli.

Da speleologo dell’UTEC NARNI aggiungo che questo documentario fa finalmente chiarezza su tante piccole e grandi incomprensioni tra l’UTEC e l’Associazione Subterranea e rende giustizia totale alla storia, sancisce una totale e definitiva riappacificazione e collaborazione tra le due associazioni, perchè è vero che è la storia della ricerca effettuata da Roberto Nini, ma dal documentario è evidente che nasce dallo spirito di esplorazione, dalla curiosità e dalla caparbietà di quei ragazzi speleologi dell’UTEC, tanto che alla fine della proiezione della “Prima” al cinema, ho ricevuto i complimenti e i ringraziamenti dal Sindaco e dal Vicesindaco, che sanno benissimo che faccio parte dell’UTEC e non della Subterranea e a fine proiezione io e gli atri dell’UTEC presenti in sala, Virgilio, Zeno e molti altri, ci siamo guardati con soddisfazione: “Beh… U’Tob ha fatto un buon lavoro” ci siamo detti, riferendoci a Roberto Nini.

Andrea Scatolini

Corso Regionale d’armo

Il corso è organizzato dall’Organo Tecnico Territoriale Operativo (OTTO) Speleologia GR Umbria del Club Alpino Italiano con l’intento di trasmettere ai partecipanti le più moderne tecniche d’armo speleologico al fine di permettere agli stessi una crescita delle proprie competenze in ambiente carsico ed una maggiore operatività all’interno dei rispettivi Gruppi Speleologici.
Il corso è aperto a tutti i soci CAI regolarmente iscritti per l’anno 2012, che abbiano compiuto 15 (quindici) anni di età e che abbiano sostenuto un Corso di Introduzione alla Speleologia CAI.

N.B. IL CORSO E’ STATO RINVIATO AL 21-22 APRILE

Maggiori informazioni all’interno del modulo di adesione.